Se dimagrire è il tuo chiodo fisso, è tutta la vita che combatti con il peso e hai già provato tante diete senza successo, rilassati.  

In questa guida scoprirai come far pace con la bilancia e ritrovare la tua forma migliore senza sacrifici, senza soffrire la fame e senza esaurirti in palestra.

Ti mostrerò come dimagrire in modo naturale e duraturo nel tempo, i 3 falsi miti più diffusi e inefficaci, le vere cause che ti impediscono di raggiungere il tuo peso forma, i 10 passi per dimagrire e i prodotti e gli integratori utili per farlo.

Ecco l’indice della guida:

Cosa serve davvero per dimagrire?

Te ne sarai accorto, le solite diete per dimagrire non funzionano.

Nella maggioranza dei casi non funzionano nel lungo periodo (e spesso nemmeno nel breve!) in quanto sono diete fondate su principi sbagliati, figli di vecchie concezioni ormai superate o semplicemente sono diete fai-da-te che si sono diffuse per via del passaparola e che per lo più fanno danni, talvolta anche gravi.

Per dimagrire davvero e in modo duraturo non ti servono le diete ipocaloriche restrittive che ancora oggi vengono prescritte da molti medici e dietologi, o diete fantasiose e bizzarre.

Ti serve piuttosto comprendere come funziona il tuo corpo, quali sono gli alimenti che sei programmato per mangiare e quali invece sono da evitare.

Ti serve riscoprire alcune semplici buone abitudini che possono fare un’enorme differenza, non solo per il peso forma ma anche per la qualità della tua vita in generale.

Vuoi dimagrire? Liberati dai 3 falsi miti

Vuoi dimagrire? Liberati dai 3 falsi miti

1. Mangia di meno e muoviti di più

Questo è un consiglio base, molto generico e quasi sempre inefficace.

Ora, a scanso di equivoci, voglio sottolineare che il movimento è sacrosanto.

Non devi smettere di muoverti, anzi!

Ma se ti iscrivi in palestra o inizi a fare movimento in casa e non cambi il tuo modo di mangiare, cercando solo di mangiare di meno e muoverti di più, quello che succede è un cortocircuito delirante.

Muovendoti, l’appetito aumenta ma se ti costringi a non mangiare e a dover pesare tutto, diventi nervosissimo e, nel giro di breve tempo, entri in un tunnel di sofferenza e privazioni.

Finisci per cedere e mangiare di più, ingrassare e mollare tutto dicendo che non è il momento!

2. Per dimagrire conta e riduci le calorie

Il concetto di caloria è una grande assurdità ed è il più controproducente falso mito che possiamo seguire.

Per fortuna ricercatori di tutto il mondo gridano a gran voce di smettere di considerare questo nello stilare un piano alimentare per dimagrire.

Perché è un falso mito?

Soprattutto perché non ci dice nulla del tipo di cibo che mangiamo, sulla sua qualità, sull’effetto che ha sulla nostra digestione, sul metabolismo e ormoni.

Ecco subito un esempio.

I carboidrati della frutta sono tra i cibi meno calorici ma sono vuoti, privi di nutrimento e, a causa dello zucchero che contengono, sono quelli più pericolosi per la fame, che innescano dopo circa due ore quando sei in preda al calo glicemico.    

Più riempi la tua giornata di cibi poco calorici, più sarai tormentato dall’incubo di avere una fame che non sai come gestire e da una debolezza dilagante.

Puoi anche dimagrire ma, se conti solo le calorie, ti ritrovi con svariati squilibri dopo un po’.

Non solo, è certo che ad un certo punto molli e ti ritrovi a recuperare tutto il peso con gli interessi!

Un approccio, dunque, quello del contare le calorie, che può riservarti molte sorprese spiacevoli.

3. Non consumare cibi grassi perché ti fanno ingrassare

Questo è il mito più assurdo ed è la causa principale dell’epidemia di obesità a cui si assiste da decenni, esattamente da quando è iniziata la “guerra santa” ai grassi.

È un mito pazzesco, che abbiamo nelle cellule da cinquant’anni, che ci passiamo di padre in figlio.

Lo senti dire da sempre dalle fonti più diverse: medici, nutrizionisti, dietologi, televisione, riviste, giornali e pubblicità.

Un vero e proprio lavaggio del cervello ad oltranza, che ti ha fatto diventare un accanito sostenitore del cibo “light-che-più light-non-si-può” e un acerrimo nemico di Oli, Burri & Co.

Perché questa è un grande bugia?

Perché hai bisogno di grassi per vivere e quando adotti una dieta che ne sia priva, raggiungi rapidamente un plateau da cui non ti schiodi.

Se il corpo non li ottiene dal cibo, per un antico sistema di funzionamento fraintende e crede di essere in carestia e conserva tutto ciò che mangi nei tuoi depositi (cellule adipose), rendendo impossibile dimagrire.

Non solo, ma meno grassi mangi, meno sazio ti senti e più zuccheri mangerai, entrando in una spirale di desiderio da cui non si esce facilmente.

Mancanza di grassi e insulina, le due cause che non ti permettono di dimagrire

Per uscirne ci vuole una vera rivoluzione Copernicana, un cambio di paradigma che apra i tuoi occhi.

Perché la vera causa del sovrappeso è che stai dando al tuo corpo il carburante sbagliato!

Un carburante che ti mette fame ogni due ore, che scatena la fame la sera, che ti fa essere sempre in modalità insulinica (cioè assorbire e mai bruciare), con picchi e cali di umore ed energia: un carburante che si chiama zucchero e carboidrati.

Non dimenticare mai che la presenza di zucchero nel sangue è pericolosa, ne va della nostra sopravvivenza.

Per questo c’è l’insulina, che segnala al corpo di non bruciare e usare come carburante i grassi accumulati, ma di dare la precedenza agli zuccheri.

È dunque un carburante prepotente: se c’è zucchero, il nostro corpo non può bruciare grassi.

Se c’è insulina in circolo, sei costretto ad assorbire zucchero che si accumula nelle cellule adipose e nel sangue sotto forma di grassi.

Quindi sei sempre in accumulo e mai in detox, per questo non riesci a dimagrire.

Inoltre se c’è insulina nel sangue, non arriva mai il momento di svuotare le cellule adipose facendo agire l’ormone pancreatico opposto, il glucagone.

Ciò che devi fare invece è diventare metabolicamente flessibile (meraviglioso termine della nuova scienza) e imparare a bruciare grassi per vivere.

Noi siamo una “macchina ibrida”, possiamo funzionare con due carburanti diversi: zuccheri e grassi.

Se lo fai, il peso non è più un incubo e puoi permetterti di buttare via la bilancia per sempre.

Quando utilizzi i grassi come carburante, hai un’energia più equilibrata, meno appetito e raggiungi man mano, ma inevitabilmente, il peso forma.

Altre cause che ti impediscono di dimagrire

Non ingrassiamo solo per il cibo che mangiamo: ci sono altri fattori che possono ostacolare la perdita di peso e che riguardano il tuo stile di vita.

1. Lo stress non ti aiuta a dimagrire

Oggi quasi tutti siamo stressati per diversi motivi.

Famiglia, lavoro, figli… anche se li amiamo, spesso ci mettono a dura prova e diventano fonte di ansia e stress.

Lo stress non è di aiuto se vuoi dimagrire e stare bene.

Studi hanno dimostrato che l’ormone dello stress, il cortisolo (che rilasciamo quando siamo ansiosi) fa sì che il nostro corpo accumuli grasso sull’addome.

È un vecchio meccanismo di difesa che risale a centinaia – anche migliaia – di anni fa, quando avevamo bisogno di conservare i grassi come deposito per i periodi di carestia, per scaldarci in inverno e come energia extra per andare in cerca di cibo o per far fronte a situazioni di pericolo come un attacco.

2. Sonno e obesità

Un buon sonno è una delle cose più importanti per la salute fisica e mentale, così come per il tuo peso.

Studi hanno evidenziato che uno scarso sonno è uno dei principali fattori di rischio per l’obesità.

Dormire bene porta in equilibrio gli ormoni brucia-grasso e riduce stress e livelli di cortisolo.

3. Come medicinali e malattie non ti aiutano a dimagrire

Ci sono alcune malattie che possono ostacolare il tuo desiderio di dimagrire.

Tra queste abbiamo ipotiroidismo, sindrome da ovaio policistico e apnea notturna.

Alcuni medicinali possono addirittura far ingrassare.

Antibiotici (inclusi quelli presenti nella carne della grande distribuzione), pillola contraccettiva, steroidi, radiazioni.

Tutti questi agenti distruggono la flora batterica intestinale, creando gonfiore, dolori addominali e costipazione.

4. Hai a cuore il tuo intestino?

Il nostro mondo, pieno di pesticidi, tossine e cibo altamente processato, può mettere a dura prova la salute del tuo apparato digerente.

Dallo stomaco all’intestino crasso, batteri, lieviti, parassiti e acidi dello stomaco possono provocare uno squilibrio nell’assorbimento dei nutrienti.

Se batteri e lieviti bloccano la barriera dell’intestino tenue, potresti eliminare i nutrienti che stai attingendo dalla tua dieta.

Se il tuo intestino non è al massimo della sua salute, il tuo stomaco sarà sempre grasso, il tuo corpo si riempirà di tossine e dimagrire sarà sempre difficile per te.

Dimagrire in 10 passi

Dimagrire in 10 passi

Dopo aver visto cosa non ti aiuta nel perdere peso, vediamo ora cosa puoi fare per dimagrire.

Dimagrire è un processo facile, naturale e spontaneo se fai i passi giusti e hai una strategia che funziona.

Dev’essere una strategia completa che coinvolge ogni aspetto della tua vita, che lavora contemporaneamente su corpo e mente e che deve stimolare la tua salute e la tua vitalità.

Ecco quindi i 10 passi da fare che devono aiutarti a cambiare carburante e devono riattivare i tuoi processi vitali, altrimenti nessun sistema funziona a breve, ma soprattutto a lungo termine.

1. Elimina carboidrati raffinati e zuccheri dalla tua dieta

Abbiamo visto come, fin tanto che c’è costantemente insulina nel corpo causata dagli zuccheri, vai a zuccheri e questo ti fa accumulare grassi e scorie senza mai utilizzarle.

Soprattutto accumuli grasso viscerale e cellule adipose.

2. Elimina gli oli vegetali dalla tua tavola

Questi oli sono dannosissimi e l’industria li ha infilati dappertutto in sostituzione dei grassi sani.

Sono molto economici ma estremamente dannosi.

Riempiono il sangue di grassi di cattiva qualità e, insieme agli zuccheri (dal pane ai dolci), creano obesità, grasso viscerale e blocco ormonale.

3. Elimina cibi manipolati e industriali

Questi cibi sono pieni di oli industriali, zuccheri raffinati e soprattutto il micidiale fruttosio, additivi e ogni altra diavoleria.

Ti mettono una gran fame, ti riempiono di tossine e ti rendono dipendente, non ne puoi più fare a meno.

4. Usa solo carboidrati a lento assorbimento

Cioè carboidrati che non stimolano troppo il picco glicemico e l’insulina.

Quindi, verdura fresca cotta leggermente e frutta a basso contenuto di fruttosio come bacche, frutti di bosco, fragole e kiwi.

5. Usa proteine fresche

Importantissimo!

Le proteine sono forse il singolo nutriente cruciale per dimagrire.

Questo perché il corpo consuma più calorie per metabolizzare le proteine, a differenza degli altri grassi e carboidrati.

Le proteine, inoltre, ti fanno sentire sazio più a lungo  (1, 2, 3, 4, 5) e studi hanno evidenziato che possono aiutare a smorzare l’appetito e ad evitare che caschi nella trappola di mangiare più del necessario.

Inoltre eliminano il nervosismo da fame costante e consentono a molte sostanze nutritive di essere assorbite.

Devono essere presenti ogni giorno e per questo variale, alternando fra quelle animali e quelle vegetali.

Sapevi che iniziare la giornata con una colazione proteica è un fattore chiave per dimagrire?

Questa è un’ottima strategia per avere energia di lunga durata ed evitare di riempirti troppo.

6. Usa grassi sani per dimagrire

I grassi ti danno sazietà ed energia senza stimolare il picco glicemico, sono fondamentali per il cervello, per il buon funzionamento dell’intestino e per l’assorbimento dei nutrienti (solo per citare alcune delle cose meravigliose che questi nutrienti fanno nel corpo).

Senza un’adeguata quantità di grassi sani nella dieta ogni giorno, il corpo si inceppa, si indebolisce e ti spinge a cercare energia “illusoria” negli zuccheri e nei carboidrati e facilmente ti butta tra le braccia del cibo spazzatura.

Non avere quindi timore di introdurre i grassi saturi sani come il ghi e l’olio di cocco da affiancare ad un buon olio di oliva.

7. Consuma solo tre pasti al giorno

Non esagerare con gli spuntini e regalati un completo digiuno di 12 ore notturno.

Il punto prezioso e speciale del digiuno intermittente è che ti consente di modificare rapidamente il tuo metabolismo.

In che senso?

Nel senso che se salti la cena e lasci completamente a digiuno il corpo durante la notte, fin dal pomeriggio, il corpo, non ricevendo cibo, inizia a consumare le riserve di glicogeno, rendendole libere e a disposizione per immagazzinare le prossime riserve energetiche.

Il tuo corpo riacquista così la sua capacità di svuotarle e riempirle e diventi, dicono gli scienziati, “metabolicamente flessibile”, cioè le tue cellule rispondono meglio a tutti i comandi degli ormoni metabolici (insulina, leptina, grelina, glucagone).

In sintesi, più riesci ad entrare nella modalità del digiuno intermittente e maggiore sarà il risveglio del tuo metabolismo, l’insulina calerà e il glucagone potrà agire e svuotare i tuoi depositi di grassi.

8. Consuma vitamine e minerali nella giusta quantità

È importante accrescere il quantitativo di micronutrienti che assumi.

Quindi:

  • assumi del magnesio
  • verifica i tuoi valori della Vitamina D
  • consuma bacche, superfoods naturali e vegetali cotti con leggerezza

9. Riduci lo stress e migliora la qualità del sonno

Se c’è troppo cortisolo in giro nel tuo corpo, i tuoi ritmi circadiani e la produzione di cortisolo si invertono.

Sei stanco al mattino e invece ti ritrovi con una fame insaziabile la sera.

Lo stress porta a mangiare di più.

Cena più leggero e custodisci la qualità del tuo sonno notturno, anche diminuendo l’esposizione serale a fonti di inquinamento elettromagnetiche.

10. Muoviti su base regolare senza sfiancarti in palestra

Cammina regolarmente e fai piccoli esercizi intensi di resistenza.

Un autentico cambio di “forma” e di tono che ti farà dimagrire in modo lento ma costante.

Dimagrire con il Programma LDD e il Back in Shape Kit

Dimagrire con il Programma LDD e il Back in Shape Kit

Il Back in Shape Kit consente una rapida perdita di peso, eliminando i depositi di grasso, anche vecchi.

Si utilizza nei casi di sovrappeso molto forte oppure quando il metabolismo è rallentato e non risponde a stimoli più blandi.

LDD sono delle gocce a base di amminoacidi essenziali che ti aiutano a fare un completo “Reset” dell’ipotalamo inviandogli il segnale di distruggere le riserve di grasso nel corpo.

Le gocce vanno assunte due volte al giorno e abbinate a un protocollo alimentare specifico che consiste in un regime di vegetali, frutta e proteine, privo di carboidrati e grassi di circa 500-700 calorie al giorno.

I suoi effetti sono:

  • stimolare il corpo a consumare i depositi di grasso come sorgente di energia quotidiana, aiutandoti a dimagrire più rapidamente
  • migliorare gli inestetismi causati dai cuscinetti di grasso
  • aiutare a non avvertire nervosismo o stanchezza durante il regime dietetico controllato

Questo fa sì che il tuo corpo usi le riserve di grasso accumulate negli anni, come fonte primaria di energia, eliminando accumuli adiposi che difficilmente vai ad intaccare con i normali regimi dietetici ipocalorici.

Il Back in Shape Kit

Oltre alle gocce, nel Back in Shape Kit troverai Detox che eliminerà e ripulirà in profondità le tossine dall’intestino, mentre Ammino ti assicurerà un apporto costante di amminoacidi, che eviteranno calo di tono della pelle e ti aiuteranno a sentirti più soddisfatto, anche in presenza di un apporto calorico così basso.

Scarica il Programma LDD e seguilo alla lettera, in modo molto scrupoloso: non intraprenderlo in periodi particolari (vacanze, festività, compleanni), situazioni in cui potresti avere difficoltà nel controllare il cibo che mangi.

Integratori utili per dimagrire

Un aspetto che in genere viene sottovalutato, se non completamente ignorato, è quello del ruolo della digestione nella perdita di peso.

Una digestione inceppata e indebolita, infatti, è spesso una delle cause principali dell’accumulo di quel peso di cui non riesci a liberarti.

Rimettere in sesto la digestione e riavviare il metabolismo sono passi fondamentali per ottenere dei risultati che durino nel tempo.

Questo obiettivo si raggiunge lavorando sull’alimentazione, quindi eliminando i cibi che ti rallentano e ti appesantiscono senza nutrirti davvero, con l’aiuto di alcuni rimedi e integratori mirati a ripristinare una buona digestione e una regolare ed efficace eliminazione di scarti e tossine.

Conosciamoli insieme.

Rimuovi le tossine con Detox

È della massima importanza che il tuo intestino sia non solo regolare ma anche pulito dagli scarti e dalle tossine.

Quando la digestione è indebolita, infatti, tossine e sostanze di rifiuto tendono a restare all’interno del corpo, provocando fermentazione e gonfiore che, a loro volta, mandano in tilt i tuoi batteri buoni e danneggiano le pareti dell’intestino.

Detox, che abbiamo già incontrato nel Back in Shape Kit, effettua una pulizia profonda dell’intestino liberandolo dai residui di feci vecchie che talvolta rimangono attaccate alle pareti, ostruendo il passaggio e danneggiando la mucosa che le ricopre.

È un integratore alimentare a base di erbe officinali come tarassaco, cascara, polvere di inulina, estratto di finocchio, rizoma di rabarbaro e ribes nigrum.

Rimetti in moto il metabolismo con Zym

Si tratta di un mix di enzimi sistemici, cioè che agiscono in tutto l’organismo, non solo a livello digestivo.

Gli enzimi sono proteine biologicamente attive presenti in tutte le cellule viventi.

Fungono da catalizzatori per ogni reazione biochimica e sono indispensabili per ogni funzione vitale.

Zym contiene un ampio spettro di enzimi coltivati in modo naturale per facilitare la digestione e l’assimilazione dei nutrienti.

Ognuno di noi produce una certa quantità di enzimi, sia digestivi che metabolici, e questa quantità si riduce progressivamente con l’avanzare dell’età.

Se il tuo potenziale è debole, la digestione è lenta e laboriosa e potresti accumulare le tossine derivanti dal cibo ingerito.

In questo modo, Zym ti aiuta a non spendere tutta la tua energia a cercare di digerire con meno difficoltà e lentezza.

Prenditi cura dell’intestino con Flora e Bio-Essenz

La nostra salute è strettamente collegata a quella dei nostri batteri intestinali.

Per rimettere in moto digestione e metabolismo e dimagrire, dobbiamo occuparci anche di loro e rimetterli in forma.

Ecco quindi che, oltre alle buone abitudini a tavola, può essere utile anche un prodotto come Flora che, grazie alla sua composizione di colonie di batteri vivi con una perfetta miscela di quelli più attivi e benefici, aiuta a rigenerare il microbiota intestinale.

I prodotti fermentati in modo naturale (come Bio-Essenz) insieme ai probiotici, favoriscono la crescita di una popolazione microbica intestinale sana, equilibrata e attiva, che favorisce l’assorbimento dei nutrienti e ci difende meglio dalle malattie.

Gli alimenti fermentati sono anche una preziosa fonte di enzimi digestivi e favoriscono le funzioni dello stomaco.

Bio-Essenz è un prodotto derivato dalla fermentazione di frutti e vegetali: è puro, altamente concentrato e biologico.

È un prezioso alleato per la nostra digestione e per il nostro intestino, contribuendo a mantenere una sana flora intestinale.

Conclusione

Ridurre (o, meglio ancora, sospendere del tutto) il consumo di carboidrati e fare dei pasti completi con proteinegrassi sani e verdure è il modo più facile e veloce per perdere peso.

In questa guida ti ho dato tutti gli strumenti di base per dimagrire e partire con il piede giusto sulla strada per ritrovare il tuo peso ideale.

Rileggi i punti essenziali di questa guida (puoi anche salvarla tra i preferiti) e scarica gratuitamente il menù giornaliero per iniziare con facilità, provando tante gustose ricette.

Se invece senti il bisogno di una guida o di essere seguito più da vicino, ricorda che puoi iscriverti all’Online Program, il programma per ripristinare il perfetto equilibrio nel corpo in 4 settimane e mantenerlo con facilità per tutta la vita.

Fonti:

  1. Pub Med Central:“Diet induced thermogenesis” (1)
  2. PubMed.Gov: “Protein intake and energy balance” (2)
  3. “The effects of high protein diets on thermogenesis, satiety and    weight loss: a critical review” (3)
  4. “Effect of overfeeding macronutrients on day-to-day food intake in man” (4)
  5. “Postprandial thermogenesis is increased 100% on a high-protein, low-fat diet versus a high-carbohydrate, low-fat diet in healthy, young women” (5)

——————————————————————————————————–

Guida scritta in collaborazione con Maria Pia Festini, coach SAUTÓN.

——————————————————————————————————–


PRODOTTI CITATI