Il digiuno intermittente può essere uno strumento straordinario nelle tue mani.

Crea in qualche modo uno “stress” forzato nel corpo, costretto a funzionare ogni giorno e per alcune ore in assenza del cibo esterno, e questo porta a conseguenze dirompenti e interessantissime, che stanno studiando scienziati in tutto il mondo.

Di cosa parlo? 

Il digiuno intermittente: cos’è e in cosa consiste

È la pratica di interrompere per alcune ore l’assunzione del cibo, partendo dalla notte (momento in cui naturalmente, complice il sonno, non mangiamo) e che vai ad estendere gradualmente ad alcune ore del pomeriggio, sera o della mattina, a seconda delle tue abitudini.

Questo digiuno è “intermittente” perché non lo fai per tutto il giorno ma solo per alcune ore, e lo metti in campo all’interno di abitudini sane, dove negli altri pasti hai creato ordine ed equilibrio e quindi consumi una prevalenza di verdure cotte, grassi sani e proteine fresche e ben variate e di qualità, tenendo bassi zuccheri e carboidrati.

Fatto ad intervalli e all’interno di una pratica sana, diventa spontaneo, naturale, incredibilmente benefico e non lo avverti come una forzatura (se lo avverti, dedicati prima a cambiare le tue abitudini e non pensare al digiuno come prima cosa).

Vediamo gli straordinari regali di questa pratica, che è la mia compagna fedele da più di venti anni, gli stessi anni da cui bevo acqua calda.

1. Ristabilisce l’equilibrio insulinico

Cioè calma ed evita la presenza di insulina nel sangue eliminando l’insulino resistenza delle tue cellule e rendendoti un bruciatore di grassi felice o, come dicono molti scienziati, “metabolicamente flessibile” e ristabilendo il peso forma senza fatica!

2. Svuota le tue riserve di glicogeno

Cioè quelle prime riserve di cibo che servirebbero in caso di bisogno e che, essendo cronicamente piene, fanno sì che ciò che mangiamo vada subito nelle cellule adipose, facendoci ingrassare anche solo guardando il cibo!

Gli scienziati dicono che 24 ore di digiuno azzerano queste riserve e ci consentono di sbloccare il metabolismo ed iniziare a perdere peso.

3. Stimola l’apoptosi

Cioè il ricambio cellulare.

Il lavoro notturno del sistema immunitario che, se è libero dal cibo e completamente a riposo, procede ad eliminare tutte le cellule usurate, danneggiate o fuori norma, creando il posto per nuove cellule sane.

Questo processo è fondamentale: è la migliore prevenzione che tu possa fare contro le malattie autoimmuni e degenerative.

Gli scienziati sempre più pongono il dito su questo.

Il digiuno intermittente e una settimana di digiuno all’anno sono le migliori garanzie di detox e le migliori strategie per mantenere la salute.

4. Riducendo l’azione dell’insulina, tiene basso anche il Fattore di Crescita (IGF-1)

Questo è l’ormone che stimola in modo esagerato la duplicazione cellulare selvaggia, ed è anche uno dei colpevoli dell’inizio del processo degenerativo.

5. Promuove la produzione di nuove cellule staminali

Si tratta delle cellule deputate a produrre costantemente nuovo materiale sano per le cellule del corpo.

Quando digiuniamo, arriva il messaggio alle cellule staminali di mettersi in azione e questo è il migliore strumento anti-aging, cioè anti invecchiamento, che abbiamo naturalmente in dotazione.

6. Ristabilisce i tuoi sani ritmi circadiani

Cioè ti fa essere attivo al mattino (e quindi produttivo) e invece stanco la sera, favorendo un profondo sonno ristoratore.

Tutto questo lo fa riportando in ordine gli ormoni e, nello specifico, il cortisolo, che deve essere alto al mattino e basso la sera.

7. Favorisce il tuo equilibrio intestinale

Guarendo la disbiosi.

Il digiuno favorisce un reset della flora batterica intestinale e la comparsa di nuove specie di batteri e la riduzione di lieviti e parassiti.

Gli scienziati attribuiscono al nostro microbiota intestinale sofferente e in squilibrio, molte delle cause dei principali problemi di salute moderni. 

8. Promuove la salute del tuo sistema immunitario

Il sistema immunitario ha nell’intestino la maggior parte dei suoi recettori e riparte e si rigenera ogni volta che facciamo 18 ore di digiuno intermittente.

9. Favorisce le performance e l’energia del tuo cervello

Rendendo il tuo cervello maggiormente “neuroplastico” e aumentando il numero di neuroni, facilitando la comunicazione tra loro, e questo ti aiuta ad essere più pronto a pensare più rapidamente e a imparare più facilmente, trattenendo più a lungo le informazioni.

10. Favorisce le performance del tuo cuore

Aiutandolo ad avere tutti i nutrienti essenziali, il ricambio cellulare, la pulizia di vasi e tessuti e lo protegge dai danni infiammatori.

Sempre più studi stanno finalmente attribuendo a questa pratica la capacità del nostro cuore di essere plastico ed adattabile, due condizioni fondamentali per la sua longevità.

Come iniziare questa pratica? 

Ecco la guida completa al digiuno intermittente per farlo in sicurezza.


Leggi anche:

Digiuno intermittente: la guida definitiva

La guida definitiva ai grassi sani nella dieta

Microbiota intestinale: cos’è e come prendersene cura