La candida è un’infezione fungina: sempre più spesso, infatti, si sente parlare di funghi e parassiti intestinali.

Moltissime persone soffrono di problemi di intolleranze e allergie, stanchezza e svogliatezza, a volte anche accompagnate da depressione.

Se anche tu manifesti questi sintomi oltre ad avere un rivestimento bianco sulla lingua, gas e gonfiore addominale, voglie di dolci, dolori articolari (per citarne solo alcuni), è probabile che nel tuo corpo si sia sviluppata questa infezione.

In questo articolo imparerai a riconoscere la candida, a capire ciò che la provoca e a trattarla naturalmente, soprattutto attraverso una corretta alimentazione e alcuni rimedi che ti aiuteranno a sconfiggerla per sempre.

I sintomi più comuni della candidaCandida sintomi

Oltre ai sintomi che già abbiamo elencato in precedenza, eccone altri che potrebbero aiutarti a capire meglio se la candida si è moltiplicata a dismisura nel tuo corpo:

  • alito cattivo
  • bruciori e ulcerazioni agli angoli della bocca
  • stomatite
  • diarrea e colite
  • pruriti e/o eczema perianale
  • pesantezza e gonfiore dopo i pasti
  • infezioni continue dei seni paranasali
  • squilibri ormonali
  • difficoltà di concentrazione
  • mal di testa e cefalee frequenti
  • diminuzione delle difese immunitarie

A livello genitale e urinario:

  • secrezioni vaginali biancastre
  • prurito e bruciore per le donne con rapporti sessuali dolorosi
  • cistiti croniche
  • balanopostite, cioè infiammazione del glande e del prepuzio (negli uomini)

Che cos’è la candida?

La Candida Albicans è un semplice lievito, un organismo unicellulare (un tipo di fungo) che vive naturalmente nel corpo, nel tratto gastrointestinale, nelle mucose e sulla cute.

Quando questo innocuo lievito si sviluppa in eccesso, si trasforma e diventa un fungo patogeno che emette protuberanze o ife che si fanno spazio e infiltrano i tessuti degli organi.

Diviene così responsabile di quella patologia chiamata candidosi.

Questa situazione si manifesta quando nell’intestino è presente una proliferazione esagerata dei lieviti che distruggono e disattivano il normale microbiota intestinale.

Questa disbiosi intestinale, con continua fermentazione anomala, impedisce all’organismo di assimilare le sostanze nutritive oltre a produrre tutta una serie di conseguenze sulla salute dell’organismo in generale.

Quali sono le cause della candida?

Le cause dell’infezione da candida possono essere diverse:

  • lunghi e continui periodi di stress
  • debilitazione dovuta a eccessiva stanchezza
  • abuso di alcuni farmaci (antibiotici, anticoncezionali, corticosteroidi orali)
  • diabete di tipo 1 o di tipo 2
  • sistema immunitario indebolito
  • vestiti troppo stretti e aderenti, di materiale sintetico
  • poco movimento
  • intossicazione da metalli pesanti

Tuttavia, il meccanismo che stimola maggiormente questo squilibrio tra lieviti e flora batterica intestinale dipende soprattutto da un’alimentazione disordinata dove abbondano zuccheri, lieviti e latticini.

Considera che questi microrganismi sono esseri senzienti di natura parassitaria che entrano nel tuo corpo e cominciano a vivere all’interno di esso.

La loro enorme quantità fa sì che sviluppino anche una loro “coscienza” alternativa alla tua mente, che ti costringe, volente o nolente, a cibarti di alimenti che permettono la loro sopravvivenza.

Ecco da cosa nasce quell’irrefrenabile desiderio di mangiare latte, dolci, pane, pizze, focacce, carboidrati in generale e chi più ne ha, più ne metta.

E se alla base di tutto ci fosse l’infiammazione?

In condizioni normali il sistema immunitario di un organismo in salute scoverebbe questi microrganismi e li neutralizzerebbe, espellendoli in pochissimo tempo.

Quando c’è invece un’infiammazione cronica, il sistema immunitario viene orientato verso l’espressione di malattie allergiche.

Sei maggiormente predisposto all’insorgenza di malattie cardiocircolatorie (infarti, ictus), alla depressione psichica e all’indebolimento delle difese verso virus e neoplasie.

Inoltre, quando il tuo sistema immunitario è debole e la flora batterica intestinale non è in equilibrio rispetto ai lieviti, il transito intestinale diventa irregolare.

Quindi, le pareti dell’intestino vengono incrostate da vecchio cibo dove possono accumularsi funghi e batteri, mentre tutto il tuo corpo si indebolisce.

Questi microrganismi, entrando nelle cellule, utilizzano lo zucchero che serve ai mitocondri per produrre energia: per questo ti senti stanco e debole.

La candida crea tossine (fino a ottanta differenti tipi) e scarti che riempiono la cellula a dismisura e ne assorbono tutto l’ossigeno, così la cellula produce meno energia e si forma più acido lattico.

Inoltre, la cellula regredisce a comportamenti più elementari e meno specializzati, finalizzati soprattutto alla sopravvivenza e alla riproduzione.

In questi casi, la cellula inizia a degenerare e questa degenerazione potrebbe anche portare alla formazione di cellule tumorali.

Le ife (specie di radici) del fungo si aprono un varco attraverso le pareti intestinali diminuendo la tenuta tra una cellula e l’altra e provocando la cosiddetta permeabilità intestinale.

Attraverso queste brecce passano frammenti di sostanze alimentari non completamente digerite, tossine e metalli come il nichel che, riconosciuti come estranei dal sistema immunitario, determinano reazioni di intolleranza o allergia fino alle più complesse malattie autoimmuni.

Compreso questo meccanismo, è chiaro come la candida possa nascondere problematiche più profonde e più gravi da non sottovalutare.

Una dieta equilibrata spazza via la candida per sempreCandida alimentazione

L’intervento più importante che puoi effettuare per debellare la candidosi e per evitare la recidiva dei sintomi a essa connessi consiste nell’adottare un’alimentazione sana su base permanente.

Si tratta naturalmente di un principio valido nell’ambito di una qualunque malattia cronica.

La grande maggioranza delle persone con problemi correlati alla candida ha una dieta ricca di cibi contenenti zucchero (saccarosio, glucosio, fruttosio).

Lo zucchero può essere assunto come tale o in cibi che lo contengono in elevata quantità come: sciroppi, marmellate, cioccolato ma anche pane, pasta, biscotti o sotto forma di succhi di frutta e bevande dolcificate.

Anche molti alcolici e superalcolici sono ricchi di zucchero, mentre birra e vino sono fermentati.

Il latte di mucca e i lattoderivati contengono uno zucchero, il lattosio, che viene scisso nell’intestino in galattosio e glucosio, altro nutrimento per la candida.

Oltre a questi, altri alimenti da evitare sono:

  • farine in generale, con o senza glutine, presenti in cibi dolci e salati che sono la causa prima della proliferazione dei lieviti
  • tutti i tipi di lieviti e simili, compresa la pasta madre, poiché stimolano la crescita della candida
  • miele, sciroppo d’acero, malto
  • legumi e semi oleosi, i semi oleosi in seguito possono venire reintrodotti ma in piccola quantità e solo dopo preventivo ammollo in acqua e limone o aceto
  • carne di maiale, in tutte le sue forme (insaccati e carni)
  • caffè
  • insalate e verdure crude e frutta cruda (poiché raffreddano l’organismo e producono umidità che, in presenza di candida, sono particolarmente dannose essendo il terreno perfetto per la sua proliferazione)
  • tutti i cibi spazzatura, industriali, confezionati, con conservanti, coloranti, additivi chimici, esaltatori di sapidità

Quali alternative?

Se soffri di Candida Albicans dovrai adottare un’alimentazione che passa attraverso due stadi successivi:

  • un regime di attacco che esclude del tutto i cibi vietati per un periodo più o meno lungo a seconda dei sintomi manifestati, ovverosia quello che noi chiamiamo Restart, cioè la sospensione di tutti gli alimenti in grado di favorire l’insorgere dell’infiammazione nel corpo, di creare disbiosi intestinale, di aumentare il picco glicemico e disturbare e sbilanciare gli ormoni
  • un regime di mantenimento che corrisponde all’ampliamento del precedente, dopo aver testato i singoli alimenti, evitando comunque farinacei, zuccheri e lieviti.

Gli alimenti da prediligere in un organismo affetto da candida sono:

  • grassi sani (burro, ghi, olio di cocco, olio evo) che facilitano l’assorbimento dei sali minerali e stimolano il sistema immunitario
  • proteine animali (carne bianca e rossa evitando quella di maiale, uova da consumare con albume cotto e tuorlo crudo)
  • proteine vegetali (semi di canapa, semi di chia, proteine dei semi di zucca e girasole, da utilizzare nella colazione o a cena)
  • verdure cotte con cotture leggere (al vapore, spadellate o saltate)
  • cereali integrali in chicchi (nel caso si reintroducano dopo un periodo di Restart), che devono essere consumati ben cotti con spezie dopo essere stati ammollati in acqua e aceto di mele o limone e conditi con grassi sani (che servono a ridurre l’impatto glicemico)

Come accelerare il processo di guarigione

Debellare la candida solo con farmaci è un’impresa difficile, se non impossibile, ma se cambierai le tue abitudini alimentari aggiungendo alcuni dei rimedi consigliati, sconfiggerla sarà molto più facile.

Se non sono presenti grossi fastidi, ti potranno bastare enzimi e probiotici associati alla dieta adeguata.

Per regolarizzare l’intestino, potrai assumere Detox.

In caso di sintomatologia più seria puoi aggiungere:

  • Zinco
  • Vitamina C
  • Pau d’arco forte
  • Bioseme liquido
  • Melaleuca sia in gocce che in ovuli vaginali
  • Argento colloidale

Per curare l’infiammazione utilizza:

Se si escludono gli ovuli vaginali, tutti questi rimedi sono efficaci anche per debellare la candida negli uomini, sia nel caso di balanite (infiammazione del glande), sia nel caso di eruzioni cutanee o candidosi orale (mughetto).

Conclusione

Molte malattie croniche possono essere causate dalla Candida Albicans o dai comuni lieviti.

In condizioni normali, questo lievito si trova sulle mucose degli organi preposti alla digestione (bocca, stomaco e intestino), senza cagionarti alcun disturbo.

Se ti nutri in modo scorretto e hai difese immunitarie basse, il fungo può svilupparsi innescando alcuni problemi.

Tale patologia può colpire persone di tutte le età e di entrambi i sessi, dai bambini agli anziani, producendo diversi sintomi allarmanti.

Se non ti senti bene da tempo senza comprenderne il motivo, hai abusato di farmaci (antibiotici, cortisonici, antinfiammatori), soffri di asma o di malattie della pelle, sei depresso e hai spesso sbalzi di umore, hai un desiderio smodato di dolci, potresti soffrire di candidosi.

Con un cambiamento nella tua alimentazione, puoi tranquillamente sconfiggere la candida.

Il SAUTÓN Approach propone e promuove un’alimentazione a basso contenuto di carboidrati, ricca di grassi sani, proteine di buona qualità e vegetali che sostengono, nutrono e rinforzano il tuo organismo.

Inoltre, come visto, per la guarigione sono molto validi anche i rimedi naturali.


Fonti:

Valerio Pignatta, “Guarire le infezioni da Candida”, Macro Edizioni

Vincenzo Valesi, “Curare la candida con terapie naturali”, Macro Edizioni

Alessandro Parmegiani, “Candida, cure naturali e rimedi rapidi”, Ebook

Philippe-Gaston Besson, “Candidosi cronica, una malattia sconosciuta”, Ed. Tecniche nuove

Valeria Mangani, Adolfo Panfili, “Candida, l’epidemia silenziosa: allergia al XX secolo?”, Ed. Tecniche nuove

DrAxe.com


Leggi anche:

Microflora intestinale: quando il cibo diventa un lento veleno

Ecco cosa succede alla microflora intestinale quando assumi un antibiotico


Prodotti che trovi in vendita nel nostro shop: