FILTRA I PRODOTTI

Gli ormoni vanno in squilibrio quando il tuo corpo entra nella “modalità di emergenza”, quella condizione di funzionalità ridotta che blocca i sistemi ritenuti non vitali: metabolismo, riproduzione, sistema ormonale e sistema immunitario causata dall’infiammazione. La causa è sempre un carburante sbagliato protratto nel tempo, che porta le tue cellule a non poter più gestire tutto lo zucchero e a soffrire per carenze di proteine e grassi.
Oltre al SAUTÓN Approach, con il suo Restart, ecco come puoi aiutare i tuoi ormoni a ritrovare equilibrio. Per la tua comodità, trovi due sezioni: Tiroide e Fertilità.

Leggi tutto

Fertilità

Gli ormoni sessuali e la riproduzione oggi attraversano un periodo di intenso squilibrio. È diventato spesso difficile procreare, sia per la donna che per l’uomo. Le cause sono sempre l’infiammazione e un’alimentazione carente e squilibrata. Accanto al SAUTÓN Approach, che si è visto funzionare molto bene su questi aspetti, ecco i prodotti che puoi utilizzare e che possono aiutarti. Shatavari è in assoluto la migliore pianta per le donne: puoi usarla per cicli di tre mesi interrompendola per 20 giorni. La assumi facilmente prendendone 1 cucchiaino e mescolandola con ghi o nel tua bevanda energetica preferita. Puoi abbinarla all’Olio di Enotera, che è indicato sia nei disturbi del ciclo che per la fertilità. Accanto a questo possono essere di grande aiuto Metilfolato, B6 e B12, che sono le vitamine amiche del concepimento: puoi farne cicli di tre mesi, sospendendole per 20 giorni. In alternativa puoi usare Vita DHA, un prodotto specifico già per la gravidanza che contiene anche Metilfolato. Tra i minerali che possono aiutarti ci sono anche Zinco e Iodio: puoi fare cicli di un mese ognuno. Per gli uomini invece c’è la Serenoa, la pianta più indicata per la funzionalità sessuale maschile, da usare in cicli di tre mesi con 20 giorni di sospensione e che puoi abbinare allo Zinco (come minerale) e alla Maca (come superfood).

Leggi tutto

Tiroide

Due sono gli aspetti principali da curare per sostenere e riequilibrare la tua tiroide: da una parte migliorare le abitudini a tavola, eliminando zuccheri e carboidrati e dando al tuo corpo proteine fresche, vegetali cotti e grassi sani, eliminando tutti i cibi spazzatura; dall’altra, migliorare il tuo stile di vita e proteggerti dall’eccessivo stress fisico e mentale. Accanto a questo, puoi aiutare il tuo corpo con due piante adattogene, cioè in grado di riportare ordine tra gli ormoni. Puoi scegliere tra Ashwagandha o Rodhiola: provale entrambe a mesi alterni. Il Reishi lavora in modo positivo sullo stress ed è anche un sostegno nel distacco dal desiderio intenso di zuccheri. Puoi prenderlo accanto ad uno dei due adattogeni, in cicli di un mese. Il Selenio è tra i minerali che meglio sostiene la tiroide, accanto allo Iodio, che va evitato però nel caso di tiroidite autoimmune. Quando soffri di problemi tiroidei, è sempre una buona idea indagare sull’eventuale presenza della mutazione MTHFR, spesso connessa a questo problema. Puoi scoprirlo attraverso il test genetico e, in caso affermativo, può essere utile effettuare cicli di un mese quattro volte l’anno del relativo Kit di prodotti indicati per questo.

Leggi tutto