Perdere peso è un processo facile, naturale e spontaneo, se fai i passi giusti ed hai una strategia che funziona.

Deve essere una strategia completa che coinvolge ogni aspetto della tua vita, che lavora contemporaneamente su corpo e mente e che deve stimolare la tua salute e la tua vitalità.

Perché il peso forma è la tua condizione naturale e, se non riesci a raggiungerlo, è perché i tuoi sistemi non riescono più a svolgere il loro lavoro e stai dando loro il carburante sbagliato.

Quindi la strategia efficace deve aiutarti a cambiare carburante e deve riattivare i tuoi processi vitali, altrimenti nessun sistema funziona a breve, ma soprattutto a lungo termine.

Ecco cosa fare.

1. Elimina carboidrati raffinati e zuccheri dalla tua dieta quotidiana

Fin tanto che c’è costantemente insulina nel corpo causata dagli zuccheri, vai a zuccheri e questo ti fa accumulare grassi e scorie senza mai utilizzarle (soprattutto grasso viscerale e cellule adipose).

Quindi fino a che non raggiungi il peso forma, fanne a meno.

2. Elimina gli oli vegetali dalla tua dieta

Questi oli sono dannosissimi e l’industria li ha infilati dappertutto in sostituzione dei grassi sani.

Sono economicissimi ma estremamente dannosi.

Sono nascosti in tutti i prodotti da forno confezionati (attenzione anche a quelli bio) soprattutto light e dietetici e, finché li mangi, non perderai peso.

3. Elimina i cibi che contengono fruttosio

Il fruttosio è nascosto in tanti cibi e bevande dolcificati con sciroppo di mais, sciroppo d’agave, sciroppo d’acero.

Anche il miele ne è ricchissimo ed ovviamente la frutta (se vuoi perdere peso, devi limitarla).

Il fruttosio ti mette una gran fame, ti riempie di tossine e ti rende “dipendente”, e non ne puoi fare più a meno.

4. Usa solo carboidrati densi e a lento assorbimento

Cioè carboidrati che non stimolano troppo il picco glicemico e l’insulina.

Quindi verdura fresca cotta con delicatezza e frutta a basso contenuto di fruttosio come bacche, mela verde e kiwi.

5. Usa proteine fresche

Le proteine devono essere presenti ogni giorno.

Ti aiutano a saziarti, eliminano il nervosismo da fame costante e consentono a molte sostanze nutritive di essere assorbite.

Variale ogni giorno, non ne hai bisogno di una grande quantità.

Se non sei uno sportivo, bastano da 0,6 a 0,8 g per chilo di peso corporeo, altrimenti 1 g per chilo.

6. Prendi la maggior parte delle tue calorie dai grassi sani

Questa è la tua vera rivoluzione.

Trasformarti in una macchina che va a grassi, cioè in un buon ossidatore sano.

È un processo graduale che si compie in alcuni giorni, massimo un paio di settimane.

I grassi sani freschi sono:

7. Consuma 3 pasti al dì, non di più

Più riesci ad entrare nella modalità del digiuno intermittente, maggiore sarà il risveglio del tuo metabolismo.

L’insulina calerà e il glucagone potrà agire e svuotare i tuoi depositi di grassi.

Ci riesci se sei una macchina che va a grassi.

Quindi fai prima quello e poi gradualmente crea delle pause tra i tuoi pasti.

Non esagerare con gli spuntini e regalati un completo digiuno di 14/16, o addirittura 18 ore, tra pomeriggio e notte e vedrai la differenza.

8. Riduci lo stress dal tuo stile di vita (sonno e ritmi di vita)

Se c’è troppo cortisolo in giro nel tuo corpo, i tuoi ritmi circadiani e la produzione di cortisolo si invertono: sei stanco al mattino e invece hai una fame insaziabile la sera.

Lo stress ti porta a mangiare di più.

Cena più leggero e salvaguarda la qualità del tuo sonno notturno anche diminuendo l’esposizione serale a fonti di inquinamento elettromagnetiche.

9. Muoviti su base regolare

Se segui questo schema e ti trasformi in un ossidatore perfetto, puoi muoverti ed ottenere grandissimo successo.

Un autentico cambio di “forma” e di tono, e una perdita di peso lenta ma costante.

Cammina e fai piccoli esercizi intensi, soprattutto di resistenza.


Leggi anche:

Dimagrire: la guida definitiva

Dimagrire in menopausa non è più una sfida persa

Perdere peso: le 6 cose da sapere (video)


Prodotti che trovi in vendita nel nostro shop: