In un precedente articolo, abbiamo visto i 4 cibi che ci rendono sovrappeso, stanchi e malati.

Ora invece vediamo la piramide alimentare dell’alimentazione corretta.

Eccola qui:

piramide alimentare giusta

Vediamo uno a uno i 4 livelli di questa piramide alimentare

Verdura

Ogni giorno a pranzo e a cena dev’essere presente una porzione di vegetali a foglia verde di stagione, cotti in modo leggero e conditi con spezie, sale e olio.

Puoi introdurre in uno dei pasti anche una porzione di insalata cruda, se la tua “costituzione” la tollera bene (scoprilo con questo questionario).

Divertiti a variare i tipi di verdura (foglie verdi, radici e ortaggi) e la loro preparazione (a vapore, scottata, saltata, al forno e in insalata).

Non ci sono regole se non quella di procurarti solo verdura biologica e di stagione.

Nel prossimo articolo di questa serie troverai una guida dettagliata su quale verdura scegliere e il modo migliore di prepararla.

Grassi di buona qualità

Condisci sempre la verdura con olio extravergine d’oliva premuto a freddo e scopri il buon sapore dell’olio di cocco per preparare i tuoi dolci e per saltare la verdura o la carne

Ottimo è anche il “ghi” (o burro chiarificato) e il burro ottenuto da latte crudo, da consumare rigorosamente a crudo.

Puoi consumare del burro di cocco crudo per preparare dolcetti crudi o un frullato di frutta al mattino come colazione.

Puoi arricchire di grassi buoni i tuoi piatti di verdura o di cereali grazie ai semi oleosi, che puoi aggiungere sotto forma di semi (mandorle, noci, nocciole) o in creme.

Sono ottimi anche gli oli di semi (di girasole, di zucca, di semi di lino) che puoi assumere come integratori prima dei pasti.

L’unica accortezza per l’utilizzo dei semi oleosi è di tenerli a bagno in acqua e limone per 2 ore prima di utilizzarli. Questo rimuove l’acido fitico e li rende più digeribili.

Proteine di buona qualità

La carne che consumi dev’essere naturale (cioè proveniente da animali alimentati e cresciuti in modo sano e biologico).

Guardati intorno e impara a fare una spesa più consapevole: meglio comprare carne al piccolo negozietto, dove il macellaio è in grado di garantirti la provenienza della carne e ai banchi di prodotti biologici.

Anche le uova devono provenire da allevamenti a terra e non in batteria e vanno consumate con albume cotto e tuorlo crudo.

Come proteine vegetali puoi introdurre semi oleosi, tofu (ma solo ogni tanto) e formaggi da latte crudo di capra (solo se fanno bene alla tua costituzione).

Frutta, cereali integrali in chicchi e legumi

In cima alla piramide alimentare abbiamo frutta, cereali integrali in chicchi e legumi.

Puoi consumare i cereali integrali in chicchi in uno dei pasti principali, ma senza abusarne. I cereali che puoi consumare quotidianamente sono quelli privi di glutine: riso, quinoa, amaranto, grano saraceno e miglio.

Alternali durante la settimana e condiscili sempre con sale, spezie e ragù di verdure.

I legumi possono diventare il tuo piatto proteico una volta a settimana. Per evitare che creino gonfiore, cucinali sempre a lungo con spezie e un pezzo di alga kombu. In questo modo diventeranno molto più digeribili.

La frutta va consumata rigorosamente lontano dai pasti. Cerca sempre frutta biologica e di stagione e non abusarne se hai una costituzione fredda.

Puoi usare anche la frutta per preparare un frullato al mattino come colazione o una deliziosa gelatina di frutta come dessert.

Come preparare un pasto equilibrato e salutare

Ricapitolando, uno dei due pasti principali della giornata deve prevedere una buona porzione di verdure cotte, proteine (animali o vegetali) e una piccola quantità di cereali integrali (se vanno bene per la tua costituzione).

Usa sempre grassi di buona qualità nella preparazione o consumali a crudo.

L’altro pasto può essere a base di proteine e verdure, senza i cereali. Consuma la frutta come spuntino o a colazione, lontano dai pasti salati.

In questo modo la tua digestione sarà efficace, ti sentirai in forma e pieno di energia, avrai tutto il nutrimento di cui il tuo corpo ha bisogno e non accumulerai tossine.

Le fibre ti aiuteranno ad eliminare gli scarti con regolarità, i minerali presenti nella verdura e nella frutta ti serviranno come antiossidanti contro il tumore, i grassi buoni saranno il tuo nutrimento e la tua protezione e ti aiuteranno a rimuovere il colesterolo cattivo dalle arterie.

Infatti il burro e l’olio di cocco crudo aiutano la formazione di colesterolo “buono” da parte del fegato e in questo modo sono di beneficio per tenere puliti i vasi sanguigni.

Le proteine ti aiuteranno a rinforzare i muscoli, a costruire massa magra e a produrre enzimi, ormoni e anticorpi.

Prova a mangiare così per 30 giorni. Ti garantisco che ti sentirai rinascere!

Ti auguro tutto il meglio,

Francesca Forcella Cillo