Sul dimagrire se ne sente di ogni, infinite diete, dalle più tradizionali alle più estreme, quasi tutte punitive e quasi tutte efficaci solo nel primo periodo.

Quando mi scrivono resto sempre sorpresa da quanti diversi tipi di diete esistano, davvero creative e bizzarre purtroppo quasi sempre piene di effetti collaterali a breve e soprattutto a lungo termine.

Ma andiamo a vedere i tre falsi miti più famosi e inefficaci, conoscerli ti apre gli occhi per sempre.

1. Mangia di meno, muoviti di più!

Questo è un consiglio base, molto generico e quasi sempre inefficace.

Il grido di battaglia di tutti i personal trainer (con tutto il rispetto per carità) persone meravigliose e se comprendessero di cosa ha bisogno davvero una persona per ritrovare la sua forma migliore, il loro lavoro sarebbe preziosissimo.

Ora il movimento è sacrosanto e lungi da me dirvi di smettere di muovervi, anzi!

Ma se ti iscrivi in palestra o inizi a fare movimento a casa e non cambi la tua maniera di mangiare e vuoi solo mangiare di meno e muoverti di più, quello che succede è un cortocircuito delirante: ti muovi quindi aumenti l’appetito però non devi mangiare e devi pesare tutto.

Ecco quindi che diventi nervosissimo e soffri, ergo nel giro di un pò di tempo a meno che non sei un RIGIDO MASOCHISTA, entri in un tunnel di sofferenza e privazioni e finisci per cedere e mangiare di più, ingrassare e mollare tutto dicendo che non è il momento!

2. Conta le calorie e diminuiscile

Il concetto di caloria è il più assurdo e controproducente falso mito che possiamo seguire.

Eppure è duro a morire, lo abbiamo sempre in testa quando si parla di peso.

E’ una grande assurdità, ma tutto il lavoro dei nutrizionisti fino ad ora (quello che hanno imparato nelle università) è purtroppo incentrato sulla caloria (con tutto il rispetto per i nutrizionisti che già immagino furibondi!).

Perché è un falso mito completo?

Perché ricercatori di tutto il mondo gridano a gran voce di smettere di considerare questo per redigere una dieta dimagrante?

Perché non ci dice nulla del tipo di cibo che mangiamo, tutto è considerato allo stesso modo e viene valutato solo il totale da assumere al giorno e da cosa prenderlo, come se tutto fosse uguale: bistecca o gelato, verdura o pizza, nessuna differenza solo numeri, cibo sano o cibo spazzatura.

Quando guardo certe diete (e mi capita di vederne tante) c’è da mettersi le mani nei capelli.

Gente che lavora con il microscopio e con tabelle ma che di qualità, digestione, metabolismo e ormoni sembra ignorare tutto.

E se perdi peso a contare solo le calorie ti ritrovi con svariati squilibri dopo un pò.

Contare le calorie può poi riservarci molte sorprese spiacevoli.

I cibi meno calorici (come lo zucchero, la frutta e i carboidrati) sono quelli più pericolosi per la fame costante che innescano.

E quindi più riempi la tua giornata di cibi poco calorici e più fame avrai e più mangerai.

Quindi non solo pesi tutto, fai tante rinunce, ma soffri e sei sempre tormentato dall’incubo di avere una fame che non sai come gestire e da una debolezza dilagante, ergo se anche dimagrisci, poi molli di certo e ti ritrovi a recuperare tutto con gli interessi!

3. Non consumare cibi grassi perché ti fanno ingrassare

Questo è un mito pazzesco, che abbiamo nelle cellule da cinquant’anni, che ci passiamo di padre in figlio: attento il problema non è la pasta ma il condimento, non è il pane ma il burro che ci metti sopra.

Il trionfo dei prodotti light, i biscotti senza grassi, il prosciutto senza grassi, pane senza grassi, margarine, oli senza olio.

Tutti terrorizzati da usare il grasso come se fosse il peggiore cibo del mondo e lo vedessi subito sotto pelle o sulla bilancia il giorno dopo.

Questo è il mito più assurdo ed è la causa principale dell’epidemia di obesità a cui si assiste da decenni, esattamente da quando è iniziata la “guerra santa” ai grassi.

Perché? Quando adotti una dieta priva di grassi raggiungi rapidamente un plateau da cui non ti schiodi.

Anzi la bilancia diventa la tua croce perché il corpo ha bisogno di grassi per vivere e se non li ottiene dal cibo, per un antico sistema di funzionamento, fraintende e crede di essere in carestia e conserva tutto ciò che mangi nei tuoi depositi (cellule adipose) rendendoti impossibile perdere peso.

Non solo ma meno grassi mangi e più zuccheri mangerai entrando in una spirale di desiderio da cui non si esce facilmente.

Per uscirne ci vuole una vera RIVOLUZIONE COPERNICANA, un cambio di paradigma che apra i tuoi occhi.

Perché la vera causa del perché aumenti di peso e sei lontano dal tuo peso forma è che stai dando al tuo corpo il CARBURANTE SBAGLIATO!

Un carburante che ti mette fame ogni 2 ore, che scatena la fame la sera, che ti fa essere sempre in modalità insulinica (cioè assorbire e mai bruciare), con picchi e cali di umore ed energia, un carburante che si chiama ZUCCHERO e CARBOIDRATI.

Ciò che devi fare invece è diventare METABOLICAMENTE flessibile (meraviglioso termine della nuova scienza) e imparare a BRUCIARE GRASSI per vivere.

Se lo fai il peso non è più un incubo e puoi permetterti di buttare via la tua bilancia per sempre.


Leggi anche:

Perdere peso: la strategia naturale infallibile [Guida definitiva]

Una digestione perfetta? Il Metodo SAUTÓN ed il segreto delle medicine antiche

La guida definitiva ai grassi sani nella dieta