Lo so, sei italiano e sei nato nella terra della colazione dolce.

E perché lo hai sempre fatto, credi che smettere di farlo sia impossibile.

Come se chi vive in montagna credesse impossibile vivere al mare.

Non è impossibile ma è solo una cosa nuova.

E come tutte le nuove cose, sono solo ciò che domani chiamerai “abitudini”, se ti consenti di provare e sperimentare.

Ma torniamo a noi, perché mangiare zucchero e carboidrati in farine al mattino è una pessima idea che ti rovina tutta la giornata?

Ecco tre cose da non sottovalutare e su cui riflettere.

1. Alzi subito i livelli di zucchero e di insulina nel tuo sangue

In questo modo metti in poco tempo il tuo corpo in modalità accumulo, bloccando la tua capacità di bruciare grassi per vivere e rendendoti subito schiavo della bilancia.

2. Sottoponi la tua mente alle onde energetiche dei picchi glicemici

Con la colazione dolce sottoponi il tuo corpo a picchi di euforia e stanchezza tipici dello zucchero.

Inoltre, avverti costanti picchi di tensione ed esaurimento fin dal primo mattino.

Puoi sperimentare addirittura quello che in inglese si chiama “brain fog”, annebbiamento della mente, difficoltà a concentrarti e a pensare in modo veloce e creativo, intuitivo e incisivo.

3. Finirai per continuare a mangiare zucchero tutto il giorno

In forme diverse ma sempre zucchero. 

Durante il giorno desidererai, ad intervalli, nuovo zucchero e carboidrati e scoprirai di avere la tendenza a consumarne troppi, cosa che non riesci a controllare e che aumenta verso sera.

Non credere che esista solo la colazione salata, perché esistono tante possibilità intermedie.

Puoi contare su una completa guida alla colazione sul mio blog, cliccando qui.

Prova a smettere lo zucchero al mattino, ti basteranno pochi giorni per vedere la meraviglia di questa nuova abitudine.


Leggi anche:

Colazione proteica: la guida definitiva, con ricette

La guida definitiva allo zucchero: rischi, dipendenze e soluzioni pratiche

3 mosse per bruciare le riserve di grasso