Il digiuno intermittente può essere uno strumento straordinario nelle tue mani.

Praticare il digiuno intermittente crea in qualche modo uno “stress” forzato nel corpo, con conseguenze dirompenti e interessantissime.

Vediamo gli straordinari vantaggi:

  1. Ristabilisce l’equilibrio insulinico, eliminando l’insulino-resistenza delle tue cellule e rendendoti un bruciatore di grassi felice o come dicono molti scienziati “metabolicamente flessibile” e ristabilendo il peso forma senza fatica!
  2. Elimina le tue riserve di glicogeno in modo che siano sempre libere di riempirsi e svuotarsi e tu non sei più costretto a convertire gli zuccheri eccedenti in grassi dannosi.
  3. Stimola l’autofagia, cioè il corpo durante il digiuno intermittente elimina tutti i tessuti usurati, le cellule danneggiate, creando posto per nuove cellule sane. La migliore prevenzione che tu possa fare.
  4. Riducendo l’azione dell’insulina, tiene basso il Fattore di Crescita (IGF-1), l’ormone che stimola in modo esagerato la duplicazione cellulare e che è uno dei colpevoli dell’inizio del processo degenerativo.
  5. Promuove l’attività delle tue cellule staminali che sono le cellule deputate a produrre costantemente nuovo materiale sano per le cellule del corpo. Quando digiuniamo arriva il messaggio alle cellule staminali di mettersi in azione.
  6. Ristabilisce i tuoi sani ritmi circadiani e il livello positivo del cortisolo nel tuo corpo. Alto al mattino e basso la sera.
  7. Favorisce il tuo equilibrio intestinale, guarendo la disbiosi intestinale. Il digiuno favorisce un reset della flora batterica intestinale, la comparsa di nuove specie di batteri e la riduzione di lieviti.
  8. Promuove la salute del tuo sistema immunitario che ha nell’intestino la maggioranza dei suoi recettori e che riparte e si rigenera ogni volta che facciamo 18 ore di digiuno intermittente.
  9. Favorisce le performance e l’energia del tuo cervello. Rendendo il tuo cervello maggiormente “neuroplastico”, aumentando il numero di neuroni facilitando la comunicazione tra loro e questo ti aiuta ad essere più pronto a pensare più rapidamente e a imparare più facilmente trattenendo più a lungo le informazioni.
  10. Favorisce le performance del tuo cuore, aiutandolo ad avere tutti i nutrienti essenziali, il ricambio cellulare, la pulizia di vasi e tessuti e lo protegge dai danni infiammatori.

Il digiuno intermittente io lo definisco SAUTÓN perché lo metti in campo all’interno di abitudini sane, dove negli altri pasti hai creato ordine ed equilibrio.

Quindi consumi una prevalenza di verdure cotte, grassi sani e proteine fresche, ben variate e di qualità e pochi carboidrati, soprattutto da vegetali.


Altri articoli e video che potrebbero interessarti:

La guida definitiva al digiuno intermittente

La guida definitiva ai grassi sani nella dieta